15-16 Novembre 2017

Gli ultimi eventi che si sono verificati in Piemonte e nella nostra provincia nel mese di novembre 2016, ci insegnano sempre più che chi presta opera di soccorso o ricopre ruoli decisionali di responsabilità deve formarsi e specializzarsi provando periodicamente la propria capacità di intervento. L’esercitazione nasce con l’intento di migliorare ed amalgamare sempre più i C.O.M. e il Centro Operativo Provinciale, mettendo sul campo seppur nella simulazione la capacità di operare in uno scenario di emergenza provocato da un evento naturale calamitoso tipico della zona in cui ci troviamo.

L’esercitazione di Protezione Civile, che sarà effettuata durante le giornate del 15 e del 16 novembre e interesserà il bacino del fiume Bormida, avrà lo scopo di testare la piattaforma di allerta rapida DECAT e verificare la risposta dei C.O.M. coinvolti dall’evento meteoidrologico che interesserà la zona.

L’esercitazione avrà inizio da un bollettino di allerta meteoidrologica contenente un avviso di criticità (cod. 2) per piogge forti trasmesso dalla Regione Piemonte, che prevede per il Bacino del fiume Bormida precipitazioni intense per le successive 24 ore. Il giorno successivo saranno attivati i C.O.M. afferenti al bacino dello Bormida.

Scenari ipotizzati
Scenario rischio idraulico che coinvolge i corsi d’acqua Bormida ed Erro e che prevede possibilità di esondazioni lungo le rispettive aste con coinvolgimento
– di infrastrutture viarie (strade e ponti)
– infrastrutture ferroviarie

Decatastrophize (Decat)

DECATASTROPHIZE