Cosa significa essere europei? La storia del nostro continente non è fatta solo dai grandi leader: ognuno di noi è parte di questa storia, che ha profonde radici e poggia su un ricchissimo patrimonio di esperienze personali e familiari che assieme hanno plasmato l’identità europea. Queste storie, che parlano del nostro lavoro, delle nostre scelte, delle nostre origini, della nostra esistenza o di quella di chi ci ha preceduto, potranno ora essere raccolte e dare vita a un grande mosaico culturale e identitario grazie al progetto My House of European History.
Il progetto vuole creare una biblioteca virtuale che dia voce alle testimonianze e alle storie di cittadini europei, e che permetta di raccontare “cos’è l’Europa” per ciascuno di noi. Chi vorrà dare il proprio contributo potrà farlo attraverso una piattaforma collaborativa su cui si potranno condividere le esperienze personali e i “punti di vista” sull’Europa. Potranno essere testimonianze di eventi storici, episodi personali, avvenimenti che hanno segnato la nostra vita o quella di una persona che ci è cara, o altro ancora.
La piattaforma sarà lanciata il 31 marzo 2017, durante la settimana delle celebrazioni per il 60 anniversario dei Trattati di Roma. Già prima del lancio ufficiale saranno raccolti i primi contributi, principalmente attraverso i Social Media ma anche grazie a un sito web che verrà messo temporaneamente a disposizione di coloro che vorranno partecipare all’iniziativa. I contributi potranno essere sottoforma di documenti, immagini, file audio o video.
Dopo il lancio del 31 marzo, il sito sarà reso interattivo e gli utenti potranno visualizzare i contributi provenienti da tutta Europa.